///

La città palcoscenico

DANIELE PITTÈRI amministratore delegato Fondazione Musica per Roma – Auditorium Parco della Musica presenta Condomini
con OSCAR PIZZO curatore del progetto e AMBROGIO SPARAGNA direttore dell’Orchestra Popolare Italiana dell’Auditorium Parco della Musica
GIORGIO BARBERIO CORSETTI direttore Teatro di Roma.

Nel corso degli anni è cambiato il rapporto simbiotico tra le Istituzioni Culturali e la propria città, il territorio e le comunità.
In una fase storica segnata da cambiamenti strutturali e profonde trasformazioni dei modelli sociali, anche il sistema cultura e spettacolo dal vivo deve interpretare e adeguare il proprio ruolo e riconfigurare i propri modelli produttivi, gestionali e di relazione con la città, i quartieri, il territorio.
Assumere un ruolo centrale nel tessuto urbano e non solo nelle sale di spettacolo è una delle mission di Fondazione Musica per Roma, per diventare parte attiva nel ricollocare la produzione di cultura ed entertainment nei processi di ammodernamento; per aderire a quelli di condivisione e partecipazione che connotano l’epoca aperta dal nuovo secolo.
Con la fase pandemica in corso tutto questo diventa una necessità.
Fedele al proprio naming di «musica per Roma», la Fondazione propone per il per il prossimo quadriennio una serie di iniziative da realizzarsi in altri luoghi della città, raggiungendo anche quartieri di periferia e comunque pubblici non fruitori della programmazione dell’Auditorium, per motivi di varia natura, «in sintonia con i bisogni di sviluppo culturale, sociale ed economico dell’area metropolitana di Roma».

Giorgio Barberio Corsetti racconta il lungo viaggio del Cantiere Amleto tra i quartieri e le generazioni di Roma. Un progetto che si concluderà con la realizzazione di tre performance sulla figura del giovane principe di Danimarca connesso alle energie della città di Roma e alla “creatività giovanile” che caratterizza i suoi quartieri.
Il primo appuntamento, realizzato in collaborazione con il Laboratorio Teatrale Integrato Piero Gabrielli, ha preso avvio attraverso incontri e laboratori con la cittadinanza di tutte le età e, in particolar modo, con i/le giovani che hanno raccontato le loro vite vissute, i desideri, le aspirazioni, le utopie, ma anche la rabbia, il senso di rivolta e di cambiamento, il sogno di una città diversa. La prima tappa di questo viaggio si è svolta al Parco Tor Tre Teste il 31 luglio 2020 in collaborazione con il Teatro Biblioteca Quarticciolo.

Potrebbero interessarti

Urban Arena
///
RomaBombay – Canzoni dalla città mondo
Due ore di grandi canzoni che si alterneranno a poesie di strada, parole d’amore, impegno…
Urban Arena
///
Elena Bonelli “Dallo Stornello al Rap” – Lectio in concert e Contest
Un evento musicale e letterario con la presentazione del libro “Dallo Stornello al rap” raccontato…
Urban Arena
///
Polo Ex Fienile “Socialità e musiche rituali nella Roma transculturale”
In collegamento dal Polo ex Fienile di Tor Bella Monaca A cura di UNIVERSITÀ DI…
Urban Arena
///
“100 Panchine per Roma” nel sito archeologico di Gabii
In collegamento dall’opera di Cittadellarte – Fondazione Pistoletto “100 Panchine per Roma” nel sito archeologico…
Urban Arena
///
Giulia Anania “Grand Tour maratona delle periferie”
Report montato in tempo reale del GRAND TOUR, MARATONA DELLE PERIFERIE DI ROMA di Giulia…
Urban Arena
///
Videointervista a Michelangelo Pistoletto e Giorgio de Finis
In collegamento da Cittadellarte – Fondazione Pistoletto, Michelangelo Pistoletto in dialogo con Giorgio de Finis…
Menu