///

Emanuele Belotti | Birds in the trap. Classi subalterne e industria culturale in italia.

La trap, considerata la più recente evoluzione della musica rap, approda in Italia dai quartieri afroamericani poveri di Atlanta nei primi anni Dieci.
Sebbene subito stigmatizzata per i suoi contenuti espliciti e controversi, essa conquista però il pubblico adolescente e scala inesorabilmente le classifiche discografiche.
Ma qual è la composizione sociale e quali le forze economiche che ne hanno fatto la leva cruciale per il rilancio dell’industria musicale?
La lezione propone un’introduzione al tema contestualizzando il fenomeno nel quadro della più generale ristrutturazione dell’industria musicale, facendo luce in particolare sull’apporto innovativo e di capitale sociale e culturale arrecatovi da adolescenti esclusi dai circuiti del lavoro salariato e della formazione eppure divenuti forza produttiva esiziale per la riproduzione del potere economico delle grandi label.
Enfatizzando l’ambivalenza del rap tra leva del mercato musicale e forma espressiva di elezione di gruppi subalterni e periferie, l’autore propone infine tre possibili linee di indagine per una agenda di ricerca sulla musica (t)rap in Italia.

Emanuele Belotti è assegnista di ricerca presso il Dipartimento di Culture del Progetto dell’Università IUAV di Venezia.
Laureatosi con lode in Sociologia presso l’Università degli Studi di Milano Bicocca nel 2013 e conseguito il dottorato in Studi Urbani presso il Gran Sasso Science Institute di L’Aquila nel 2018, è stato Postdoctoral Research Fellow presso la Bartlett School of Planning (University College of London) fino a fine 2019.
Oltre alla carriera accademica, la sua biografia include un’esperienza professionale di lungo corso nell’ambito del settore non-profit, nonché l’impegno da attivista nei movimenti sociali in Lombardia fin dall’inizio degli anni Duemila.
La sua attività di ricerca si concentra attualmente su finanziarizzazione dello spazio urbano, abitare informale, movimenti sociali e Hip Hop culture.

Incontro a cura di Giorgio De Finis

Rif/lezioni Replay
Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Potrebbero interessarti

Rif/lezioni Replay
Gennaro Avallone & Marianna Ragone | Le periferie non sono eccezioni
Incontro a cura di Giorgio de Finis Quando un omicidio a sfondo razzista, un femminicidio,…
Rif/lezioni Replay
Lina Malfona | Upstate Rome. Vivere insieme individualmente
Incontro a cura di Carmelo Baglivo La storia di un arcipelago di residenze, costruite nella…
Rif/lezioni Replay
Luigi Prestinenza Puglisi | La periferia nell’era delle città senza centro
A cura di Carmelo Baglivo Ma ha senso parlare ancora di periferia nel momento in…
Rif/lezioni Replay
José Calderón | Pensare ai margini urbani come centralità popolare
Incontro a cura di Giorgio de Finis La lectio propone una riflessione sul concetto di…
Rif/lezioni Replay
Piero Ostilio Rossi | Spinaceto? Pensavo peggio
Incontro a cura di Carmelo Baglivo La lecture illustra le diverse fasi dello sviluppo di…
Rif/lezioni Replay
Giovanni Candida | Il castello di Zak a Cormorano
Incontro a cura di Giorgio de Finis Una fabbrica abbandonata nella periferia di Cormano, hinterland…

CITTADINI E PERIFERIE.
FAI SENTIRE LA TUA VOCE.

Presentati alla community e invia il tuo
videomessaggio a info@iperfestival.it

Menu